Un libraio al Salone del Libro di Torino 2015

13 – 16 maggio 2015: prendo parte alla XXVIII edizione del Salone del Libro di Torino.

(Questa sopra è una raccolta di immagini: lasciate scorrere o selezionatele una per una. Per vedere la didascalia lasciate la freccia sopra.)

Per me è stata un’esperienza molto importante, stimolante e costruttiva anche perché nuova e inaspettata. Ho avuto la meravigliosa impressione che la cultura, la voglia di mettersi insieme e parlare, possa risolvere qualsiasi problema: si percepiva ad ogni angolo la spinta al confronto e alla riscossa, una sorta di mix di ottimismo e pazzia, verso un mondo nuovo, diverso, certamente più piccolo e più consapevole di sé.

Certamente la cosa che più mi ha toccato è stato il numero di incontri con gli autori, presentazioni di libri, workshop tematici e partecipazioni di personaggi famosi che erano in programma, tutte occasioni per annullare la distanza tra le varie parti in campo del prodotto libro e avere la possibilità di interagire a distanza ravvicinata con personaggi altrimenti lontanissimi.

Questo è il link al sito e invito tutti a dare un’occhiata per avere anche solo una vaga idea di quello che è stato il Salone di quest’anno, della ricchezza e della varietà degli appuntamenti e delle case editrici presenti: pensate che il catalogo generale consta di 184 pagine, di cui “solo” una 140ina di programma.

Dite la vostra

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi