Un salto nella mitologia

“Sulla cima dell’Olimpo c’è una magica città / Gli abitanti dell’Olimpo sono le divinità / Poi c’è anche una bambina che ancora Dea non è / E’ simpatica e carina: Pollon il suo nome è…” Così iniziava la sigla di un cartone animato che, per chi, come chi scrive, è stato bambino negli anni ’80, ha fatto decisamente la storia.

Come si capisce da questo incipit e dal titolo, oggi parliamo di mitologia e ci rivolgiamo ai lettori più giovani, dai 4-5 anni ai 14-15, dai libri illustrati dell’Olimpo a Percy Jackson, tanto per capirci e senza indugio andiamo subito a mostrare alcune proposte editoriali che parlino del grande gioco degli dei, allacciate le cinture.

Fiabe mitologiche di eroi e di mostri

Fiabe mitologiche di eroi e di mostri

Beninteso, noi ci concentriamo sulla mitologia a noi più vicina, cioè quella greco-romana e ne parliamo subito presentando “Fiabe mitologiche di eroi e mostri”, pensando ai più piccoli, per avvicinarli a quel serbatoio inesauribile di storie qual è appunto la mitologia. E come in ogni storia che si rispetti, certo qui enormemente semplificata, in questa raccolta troviamo gli eroi che compirono imprese a volte ben al di là delle possibilità dei comuni mortali, andando a sfidare gli dei, combattendo le ingiustizie, salvando popoli e fanciulle e ritagliandosi un posto d’onore nel cuore di tutti. Se di storie di eroi ve ne servono altre, non possiamo che consigliare “Storie di eroi“, che presenta narrazioni anche di altre tradizioni, quali possono essere quelle bibliche, storiche, ecc.

Hotel Olimpo

Torniamo ora a Pollon e risaliamo l’Olimpo, anzi, l’Hotel Olimpo: questa simpatica serie propone miti e personaggi sotto una veste divertente adatta ad un pubblico giovane che decide di avvicinarsi a Zeus e consanguinei per scoprirne le storie e gli intrighi di palazzo, ma anche le virtù, i vizi, le avventure appassionanti e gli amori, il tutto servito con ironia e precisione filologica.

Quando gli dei si divertivano

Quando gli dei si divertivano

Ironia che ci accompagna e che si evince subito dal titolo del prossimo libro proposto: “Quando gli dei si divertivano”, che non significa che allo stesso momento si divertissero anche i mortali, ma tant’è. Infatti, anche per dare una mano agli uomini, l’autore si preoccupa di fornire importanti suggerimenti per riconoscere gli dei tra noi e smascherarli: per cui, se incontrate qualcuno che non suda mai, nemmeno in un forno, e che non proietta ombra, potreste avere proprio a che fare con Mercurio, Atena o il bell’Apollo in persona. Anche se per quanto riguarda l’ombra dopo tutte le serie di vampiri degli anni scorsi più che con Diana uno potrebbe avere il dubbio di trovarsi davanti Nosferatu… Comunque sia controllate l’ombra: se c’è, bene, sennò sia chi sia, ma il suggerimento è comunque di alzare i tacchi.

Miti in 30 secondi

Miti in 30 secondi

Avete poco tempo? Ce la fate a reggere un paio di minuti? No? E uno? Nemmeno? Allora questa è la raccolta che fa per voi e i vostri bambini, perché investendo soli 30 secondi potrete portare a casa un mito proveniente dalle culture di tutto il mondo con protagonisti dee, dei, eroi, giganti, mostri e molto altro. E con un piccolo sovrapprezzo portate a casa anche una batteria di pentole, una mountain bike con cambio shimano e un fine settimana a Rimini per tutta la famiglia! … No, direi proprio che la strada dell’imbonitore non è la mia, quindi continuiamo con la mitologia!

Un mondo di mitiche avventure

Un mondo di mitiche avventure

Questo che vi proponiamo adesso è un bellissimo libro illustrato, adatto per far sognare e volare con la fantasia grandi e piccini. Le tinte pastello di Polifemo, dell’Idra e dei mille personaggi della mitologia sapranno accompagnarvi nel rivivere e far rivivere le storie che fanno parte del nostro patrimonio e che molto spesso ci dimentichiamo di avere, tanto che quando poi ci vengono proposte storie alla mitologia ispirate come serie televisive, film e cartoni animati caschiamo tutti dal pero e ci diciamo: “Toh, bada un po’ ganzo che è Ercole e che stallone che è Giove”, ma insomma, alla fine la cosa importante è che di mitologia si parli e poi ci sarà tempo per approfondire e scoprire che qui si impone una riflessione, e cioè: che cosa è la mitologia se non una bella fiaba per spiegare a grandi a piccini quali siano le regole da tenere e come funzioni l’universo? Sì, lo so, questa spiegazione è approssimativa e abboracciata, siamo d’accordo, ma ci riserviamo di parlarne in maniera più esaustiva altrove.

Infine, andando a concludere questo articolo, proponiamo due ultimi titoli, entrambi della casa editrice Lapis: “La mitologia. Le avventure degli dei” e “La mitologia. Gli eroi e gli uomini”, l’uno conseguente all’altro, infatti come si può parlare degli uomini se prima non si sono introdotti gli dei eterni? Ecco quindi una rassegna enciclopedica dove, personaggio per personaggio, divinità o uomo che sia, vengono presentati tutti gli interpreti delle grandi tradizioni mitologiche ognuno con le proprie caratteristiche e le storie più famose e avvincenti di cui sono protagonisti.

La mitologia. Le avventure degli dei

La mitologia. Le avventure degli dei

La mitologia. Gli eroi e gli uomini

La mitologia. Gli eroi e gli uomini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Garzantina Mitologia

Garzantina Mitologia

Molto bene, fatta questa lunga rassegna di libri sui miti per bambini, anche se naturalmente moltissimi altri titoli potrebbero essere inseriti, facciamo anche un pensierino agli adulti in ascolto e proponiamo la summa mitologica che tutti dovrebbero avere in libreria come oracolo da consultare: sua maestà la Garzantina. Dal sito: “Ciò che si chiama abitualmente la “mitologia classica” costituisce un insieme di racconti e narrazioni che non è né semplice né coerente. I miti hanno origini ora dotte ora popolari e sono spesso il prodotto di una mutevole tradizione orale. Di qui l’utilità di un repertorio delle leggende e delle “favole” più ricorrenti nei testi antichi, che hanno poi nei secoli ispirato la letteratura, le arti figurative, la musica. Per ogni personaggio l’opera di Grimal espone, a mo’ di biografia, i principali racconti che lo vedono protagonista, tenendo conto delle diverse tradizioni e varianti via via intervenute nell’elaborazione dei singoli miti.”

Giunti a questo punto, un attimo prima di chiudere e salutare, cogliamo l’occasione per ringraziare la rivista letteraria “Leggere:Tutti”, da cui abbiamo tratto libero spunto per questo articolo: come dire, l’intenzione c’era e grazie a questa rivista si è potuta concretizzare.

 

Dite la vostra