Parliamo di infedeltà

Ben trovati, amici lettori, in questa settimana di campagna elettorale per le elezioni amministrative comunali ed europee, durante la quale tutti quanti siamo stati impegnati in partecipazioni a conferenze e presentazioni politiche per capire quale sarà la lista che si meriterà il nostro voto, è un po’ per smorzare i toni e un po’ per staccare il cervello da cotanta presenza politica che cambiamo decisamente argomento e parliamo di amore, ma amore clandestino: parliamo di amanti.

L'Altra, di Elvira Serra

L’Altra, di Elvira Serra

Il primo libro proposto è di Elvira Serra, giornalista del Corriere della Sera, che in una storia di tradimento coniugale ha scelto di esplorare il punto di vista dell’Altra, l’amore che capita nel mezzo di una coppia fatta e finita. E la storia nasce come tutte le storie d’amore, ebbra di passione e promesse e attimi rubati, ma poi cresce e si deve scontrare invece con la vita vera, con lui che ha una famiglia a cui tornare e con lei che si sente sempre più stretta in una storia che quelle promesse fa fatica a mantenerle e che avrà un epilogo che dovrà coinvolgere necessariamente tutti i personaggi coinvolti.

Se volete saperne di più direttamente dalle parole dell’autrice, questa è l’intervista.

Curioso il destino, infatti questo articolo nasce dalla curiosa coincidenza che i due libri presentati in questo articolo siano più o meno contemporanei, in quanto usciti a poca distanza l’uno dall’altro: amore, tradimento… ma davvero la politica non c’entra nulla?

L'altra metà

L’altra metà

Bon, andiamo a presentare l’altra metà di questo articolo, che fra l’altro si intitola proprio “L’altra metà”, libro di Sarah Rayner. Qui le cose si presentano come il classico triangolo amoroso: lui, lei e l’altra; il marito, la moglie e l’amante, la differenza sta nella prosa della scrittrice, che in questo libro scandaglia entrambe le donne protagoniste, che fra l’altro non potrebbero essere più diverse. Maggie, la moglie, è giornalista, posata, elegante, madre, mentre Chloë è una ragazza bella e dinamica, energia allo stato puro e nel mezzo chi c’è? Ma James, il maschietto, eternamente indeciso tra l’una e l’altra. Una narrazione semplice per una storia fatta di momenti anche drammatici, ma che darà alle due donne la possibilità di un nuovo inizio.

Data l’impronta maschilista che questi due libri hanno, visto che tutto sommato in entrambi i casi si tratta di un uomo e due donne, sarà premura del libraio cercare e proporre libri di argomento simile che magari vedano la situazione dall’altro punto di vista, cioè di una donna e due uomini, ma per questa settimana è così: vi consigliamo due libri semplici che possano dare a tutti occasione di riflettere e di farlo con ironia e autocritica. 

Buona lettura e buona vita.

Dite la vostra