Un nuovo approccio al successo

Più dai più haiAccanto al taker Adam Grant definisce altre due categorie di persone: i “matcher” e i “giver”; ora, se i primi sono gli opportunisti sempre attenti che quello che danno non sia mai inferiore a quello che ricevono, i secondi, gli altruisti, quelli che donano senza aspettarsi niente in cambio, sono gli unici che pongono le basi solide per la carriera e il successo.

Solo i giver riescono infatti a sviluppare, grazie alle proprie buone intenzioni, una rete di rapporti tra persone basata su un circolo virtuoso di energia, che si espande e si espande dal buon esempio e dalla buona fede.

Riportiamo dal sito dell’editore, Sperling & Kupfer: “Il successo dell’«altruista» è unico e duraturo: non crea divisioni, conduce a un risultato pieno e senza compromessi, si riflette positivamente su chi sta attorno, si moltiplica anziché concentrarsi su una persona sola. Con una prosa avvincente e godibile, Grant presenta casi di giver attivi in diversi settori – consulenti, avvocati, medici, ingegneri, venditori, scrittori, imprenditori, commercialisti, ma anche premi Nobel e capi di Stato –, evidenziando i tratti salienti del loro modo di agire, indicando nelle reti di rapporti i punti di qualità che fanno la differenza e spiegando come possiamo trasformarli in una strategia consapevole.”

Bona lettura, dunque: sia che siate dei giver inconsapevolio per rafforzare la fiducia nel vostro operato, sia che siate degli spietati taker, poi non potrete dire che non eravate stati avvertiti.

Dite la vostra